P.zza XXV Aprile, 1 - 29010 Alseno (PC) 0523.945511 servizi-istituzionali@comune.alseno.pc.it Sito istituzionale del comune di Alseno

Terminati i lavori alla scuola di Lusurasco

Conclusi nella frazione di Lusurasco i lavori di adeguamento sismico nel fabbricato ospitante la locale scuola primaria, plesso ospitante circa 60 ragazzi.

Nella mattinata di lunedì 1 marzo gli alunni sono rientrati nella struttura e, nel corso della mattinata, hanno ricevuto la visita di Davide Zucchi, Sindaco del Comune di Alseno, Anna Coppolelli, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Alseno e Castell’Arquato, Emiliano Lommi, Vice sindaco del Comune di Alseno, e di ad alcuni consiglieri comunali.
Presente anche il Direttore del locale stabilimento di Conserve Italia, Andrea Armani, il quale, mediante il dono di una serie di palloni da utilizzare per lo svolgimento dell’attività sportiva, ha voluto ribadire lo stretto rapporto che lega l’azienda all’abitato di Lusurasco.
L’intervento, che ha reso più sicura la struttura e l’ha resa adeguata alle normative in materia anti sismica, è stato finanziato anche con un contributo a fondo perduto assegnato al Comune di Alseno nel 2019 nell’ambito della linea di finanziamento denominata mutui Bei.
I lavori, svolti dalla ditta aggiudicataria P&G Costruzioni S.r.l. di Messina, sulla base di un progetto redatto dall’ingegner Paolo Manfredi dello studio G.T. Engineering S.r.l. (che ha ricoperto anche il ruolo di direttore lavori), hanno comportato anche la rimozione completa dell’eternit presente sia nella copertura dell’edificio principale, sia in quella della adiacente palestra. Per il Comune di Alseno i lavori sono stati seguiti dall'Arch. Dianora Rosi.
Investire nei plessi scolastici presenti nelle frazioni - dichiara il Sindaco Zucchi - significa per noi investire sulla frazione stessa, in quanto la loro presenza, oltre che fornire un servizio essenziale, ha risvolti positivi anche in ambiti ulteriori rispetto a quello educativo. Siamo da sempre contrari alla creazione di un plesso scolastico unico presso il capoluogo e anche nei prossimi anni la nostra azione amministrativa andrà nella direzione e mantenere e valorizzare queste scuole che possiamo definire “a portata di bambino”".